E’ la fine delle opzioni binarie?

mercato opzioni binarie

E’ da un po’ di tempo che ormai vedo chiudere uno dietro l’altro i broker di opzioni binarie regolamentati (anche se le società non autorizzate continuano a proliferare e a spuntare come i funghi). Cosa sta succedendo al mercato delle opzioni binarie? Come mai il numero di broker si sta riducendo?

Le motivazioni ci sono, vediamo di capire assieme quali sono:

Il mercato delle opzioni binarie ha conosciuto tempi migliori, o sarebbe meglio dire ha conosciuto probabilmente l’apice. E’ passato da un mercato sconosciuto ad essere un mercato che attrae milioni di capitali e di clienti in poco tempo. Così, attratti dai numeri crescenti, molte società, anche di altri settori, hanno tentato la fortuna in quello delle opzioni binarie.

La crescita delle opzioni binarie

E’ andato tutto bene e liscio come l’olio, almeno per i broker, fino a quando il mercato ha incontrato il primo stop, ovvero la saturazione. Si tratta di regole basilari dell’economia: Se un settore offre dei margini di profitto elevati, altre società saranno attratte dal mercato e dai potenziali guadagni, così, il mercato è cresciuto dando vita giorno dopo giorno a nuovi broker.

Ma ovviamente, le leggi di mercato ci dicono che man mano che altre società entrano nel medesimo settore, i profitti medi tendono a diminuire, fino ad azzerarsi, quindi le aziende meno concorrenziali inizieranno a tirarsi fuori. Questo è quello che è accaduto nella prima fase, dove i broker poco redditivi e con le performances più scarse hanno chiuso i battenti.

Il mercato delle opzioni binarie era comunque ancora abbastanza florido e quelli esistenti riuscivano a generare elevati guadagni, almeno fino a quando la Cysec non ha deciso di intervenire duramente contro i broker poco trasparenti e contro quelli molto aggressivi.

Un esempio su tutte è la circolare che ha vietato i bonus sul deposito, limitando fortemente le attività di quei broker che basavano le loro strategie sui vincoli del prelievo di denaro. Altri broker sono stati multati a causa del mancato rispetto di alcuni termini e della poca trasparenza, ed altri ancora hanno deciso di firmare degli accordi limitando l’utilizzo del sistema delle affiliazioni per la ricerca dei nuovi clienti.

Il mercato delle opzioni binarie è morto?

Il mercato delle opzioni binarie non è morto, si sta solo stabilizzando. Adesso c’è più consapevolezza sia da parte degli organi di controllo, si da parte degli utenti che hanno capito come non sia così semplice vincere con le opzioni binarie.

Solo i broker più trasparenti e più solidi rimarranno in circolazione. I peggiori sono già usciti dal mercato, mentre nei prossimi mesi di altri ne falliranno. Andiamo verso un mercato con una scelta inferiore come numero ma di maggiore qualità.

E come mai allora si ha sempre la sensazione che i broker di opzioni binarie siano centinaia?

I broker di opzioni binarie non autorizati

I broker di opzioni binarie autorizzati, cioè queli che posseggono una licenza europea, come ad esempio 24option sono pochi, o comunque sono in numero limitato. Per loro vale tutto ciò che abbiamo già illustrato sopra. Purtroppo, proprio perché il mercato rimane comunque florido e frequentato da utenti con idee confuse e con scarse informazioni, le società senza autorizzazioni proliferano.

Erroneamente vengono chiamati broker di opzioni binarie, ma in realtà si tratta di società, la cui sede di solito si trova in paesi anglosassoni o in quei paesi fiscalmente agevolati, che svolgono un’ attività non regolare ed autorizzata. Queste società nascono e muoiono in poco tempo, giusto il tempo di racimolare milioni di euro di guadagni, per poi chiudere e riaprire in altre vesti, utilizzando comunque gli stessi strumenti e le stesse formule di guadagno.

Di solito, il sistema principale utilizzato per attrarre nuovi clienti è la chiamata al numero di cellulare, numero acquistato da altre società che in qualche modo hanno avuto la possibilità di entrare in possesso del vostro numero, cedendolo in cambio di denaro. Non domandatevi come hanno fatto perché è veramente molto semplice. Possedete tutti un cellulare di ultima generazione giusto?

Lo sapete che scaricando una qualsiasi app di solito state autorizzando la società che l’ha sviluppata ad acquisire una serie di informazioni presenti sul vostro cellulare, tra cui appunto il numero di telefono? Bene, adesso lo sapete, tuttavia, questo non è l’unico sistema, è bene sapere che al giorno d’oggi è impossibile o quasi tenere segreto il proprio numero di cellulare.

Detto ciò, il modus operandi di questi pseudo broker è sempre lo stesso: Si contatta l’utente al cellulare, gli si promette mari e monti, quindi profitti facili e semplici. L’utente viene attratto dalla possibilità di guadagni elevati e facili, così facili che non si deve muovere neanche un dito, quindi si chiede un deposito di denaro.

Una volta che si è convinto l’utente, si cercano tutti i sistemi e si inventano tutte le storie per spillare altro denaro, fino a quando il cliente non decide di prelevare le eventuali vincite o guadagni, oppure il capitale rimanente. Ma è proprio questo il momento in cui si capisce che si tratta di una truffa, perché il broker non risponde più alle vostre chiamate.

Prima di scegliere un broker di opzioni binarie, assicuratevi che sia autorizzato da un organismo europeo, come ad esempio la Cysec e che possegga una licenza.

Lascia un commento