Opzioni binarie più diffuse – gli asset

tipi opzioni binarie

È molto semplice fare trading con le opzioni binarie. Ecco dunque uno dei principali motivi del grande successo ottenuto da questo strumento di investimento. Non bisogna acquistare un asset fisicamente ma viene esercitata una opzione, speculando sulla variazione del prezzo del bene. Un funzionamento che chiunque è in grado di comprendere.

Sono numerose le tipologie di opzioni binarie disponibili all’interno delle piattaforme. Alcuni broker si caratterizzano per una maggiore varietà tra cui poter scegliere mentre altri tendono a limitare l’offerta. In ogni caso sono principalmente tre i tipi di opzioni digitali che è possibile trovare all’interno delle piattaforme di qualsiasi broker. Ci riferiamo alle Opzioni High/Low, alle Opzioni Touch e alle Opzioni Interval.

Tipologie opzioni binarie

Le opzioni High/Low (Alto/ basso) sono quelle presenti nelle piattaforme di praticamente tutti i broker on line. Una tipologia di opzioni in cui bisogna prevedere se il prezzo del bene ha un tendenza crescente (high), riuscendo a chiudere con un prezzo più alto rispetto a quello di iniziale, oppure più basso (Low). In pratica bisogna stimare se alle scadenza dell’intervallo temporale prestabilito (1 minuto, 15 minuti, 1 ora eccetera) il prezzo dell’asset sarà in crescita o in calo. Il profitto solitamente si aggira intorno al 70-85% del capitale investito, percentuale che varia in base al broker scelto.

Le opzioni Touch sono più complicate ma indubbiamente più profittevoli rispetto alle High/Low viste in precedenza. In questo caso bisogna prevedere se il prezzo dell’asset tocca o supera un dato livello stabilito dal broker entro la scadenza prefissata. Da sottolineare il fatto che in questa tipologia di opzioni, i prezzi sono determinati dallo stesso broker, rendendole dunque più difficili, anche se i guadagni in prospettiva sono molto allettanti.

Infine chiudiamo la nostra carrellata sulle opzioni più diffuse con le boundary (Intervallo). Si tratta di una tipologia molto simile alla precedente ma in questo caso sarà necessario prevedere un intervallo di prezzi. I limiti del range, anche in tal caso, sono stabiliti dalla piattaforma. In tale tipo di opzioni i margini di guadagno offerti risultano essere particolarmente elevati. In ogni caso si tratta di una tipologia che consigliamo di scegliere soltanto dopo aver acquisito una certa esperienza, dato il più alto livello di rischio che comportano.

In conclusione consigliamo dunque di iscriversi sempre a un broker che offra una piattaforma in cui è possibile scegliere tra differenti tipologie di opzioni, come ad esempio 24option, in quanto poter disporre di una ampia offerta permetterà al trader di testare in futuro nuove e più redditizie soluzioni di guadagno.

24option-option-tipologie

Trading materie prime

Il trading opzioni binarie sulle materie prime è indubbiamente una ottima opportunità di investimento online.

Investire nelle materie prime è oggi una delle migliori alternative da adottare rispetto ai mercati azionari e forex, rappresentando uno dei principali strumenti di impiego dei capitali di trader di opzioni binarie.

La materia prima, negoziata forse più di altre, è rappresentata dall’oro. Il metallo giallo, dopo anni in cui l’ascesa sembrava inarrestabile, da qualche tempo ha registrato un intenso crollo delle quotazioni che lo hanno portato attualmente a scendere al di sotto dei 1.100 dollari l’oncia. Soltanto quattro anni fa, nel mese del settembre 2011, l’oro aveva raggiunto i suoi massimi toccando quota 1.800 dollari.

Un’altra materia prima scelta come asset per il trading binario on line è rappresentata dal petrolio, il cui prezzo nel corso degli ultimi anni ha registrato una continua discesa al ribasso.

Sia oro che petrolio attraggono sempre più trader di opzioni binarie grazie proprio alla forte volatilità che si è enormenente accentuata nel corso dell’ultimo periodo, risultando dunque ideale per cercare di conseguire maggiori profitti.

Ulteriori materie prime che è possibile contrattare con le opzioni binarie sono rappresentate dall‘argento, un’altra commodity che nel corso degli ultimi anni ha perso molto valore. Interessanti anche i guadagni che si possono ricavare dagli investimenti sul rame.

Queste indicate sono soltanto alcune delle materie prime che è possibile negoziare con le opzioni binarie, asset disponibili presso i migliori broker di opzioni. Tutte queste materie prime le trovate su 24option alla sezione commodities.

Ricordiamo che investire in materie prime non si traduce nel comprare un dato bene fisico ma di negoziarlo attraverso appositi contratti futures sui mercati (New York Mercantile Exchange, London Metal Exchange, eccetera).

In passato si sceglieva l’investimento in materie prime, quali ad esempio l’oro, soprattutto in periodi di crisi, tramutandosi in una scelta “cassettista” e dal sicuro rendimento. Negli ultimi tempi però abbiamo assistito a movimenti intensi anche delle quotazioni dell’oro (e di altre materie prime), con nuove e interessanti opportunità di guadagno anche per i trader di opzioni binarie.

Ecco dunque alcuni dei motivi per cui le materie prime sono sempre più scelte come asset nel mercato delle opzioni digitali, in quanto risulta più facile comprendere il movimento di prezzo, consentendo di rendere i propri trade più profittevoli.

Oggi tutti i più importanti broker on line permettono di investire nelle materie prime tramite le opzioni binarie.

Lascia un commento